Politica e istituzioni russi

Politica e Istituzioni in Russia

Nella seconda metà degli anni Ottanta, la perestrojka, la politica di ricostruzione messa in opera da Michail Gorbačëv, ha avuto come conseguenza la fine del Sistema Comunista e il dissolvimento dell'Unione Sovietica, ufficialmente sancita nel dicembre del 1991. Da quel momento la Russia ha intrapreso un percorso graduale verso le riforme istituzionali, dandosi anche un assetto federale e sancendo i principi della Costituzione. Oggi, la Russia è una Repubblica Semipresidenziale Federale, la cui Costituzione è stata approvata da un referendum popolare ed è entrata in vigore il 12 dicembre del 1993. In essa la Russia è definita una nazione democratica, federale, fondata sulle leggi dello stato, e con forma di governo repubblicana. È inoltre uno Stato laico, in cui le organizzazioni religiose sono completamente indipendenti. Ai cittadini è riconosciuta la libertà di circolazione all'interno e all’esterno dello stato, di libera associazione, in riunioni e assemblee, la possibilità di intraprendere attività imprenditoriali private, la libertà di domicilio, d’istruzione e di cura sanitaria, con la scelta della struttura medica che preferiscono.

Si seguito avremo modo di conoscere le caratteristiche istituzionali e politiche di questo immenso paese, nel presente, ma anche nel passato e nel suo futuro.


 

Articoli più letti

Voli economici per la Russia seleziona il tuo aeroporto di partenza dall'Italia o dall'estero e scegli tra decine di compagnie, tra cui Ryanair, Easyjet e tante altre e vola con prezzi super convenienti. Risparmia fino al 50%...